CRONACHE DI ORDINARIA OMOFOBIA: APPROFONDIMENTI

Cos'è «l’Omotransfobia», questa parola sconosciuta? È semplicemente l'avversione ossessiva (da fobia, dal greco "paura") che alcuni hanno verso gli omosessuali e le persone transessuali, che spesso porta a comportamenti intolleranti e violenti verso di loro e i loro familiari. Quando si discute di «omotransfobia» sentiamo spesso parlare anche di «discriminazioni», di «violenze» da contrastare, di «minoranze», di «diritti», di «tutele», di «orientamento sessuale», eccetera. In questa sezione vogliamo approfondire le tante declinazioni che questa parola assume nella nostra società, nelle comunità cristiane e nella vita concreta di tante persone LGBT e i loro genitori.

Immagine in evidenza dell'articolo
Morire di transfobia. Addio Cloe, addio Sasha scusateci, se potete

Riflessione di Massimo Battaglio Oggi dobbiamo raccontare due storie tristi, lunghe e dolorose: quella di Cloe, già professoressa di fisica, e quella di un ragazzino di Catania, Sasha. Entrambi hanno deciso di morire. Entrambi erano trans: Cloe M>F (in transizione da maschio a femmina), il ragazzino, F>M (in transizione da femmina a maschio) Di Cloe avevamo già sentito parlare nel...

Immagine in evidenza dell'articolo
A Cosenza rompe quattro costole al nipote perché gay

Riflessioni di Massimo Battaglio Ieri, il Presidente dell’Arci di Cosenza, Silvio Cilento, ha dato notizia di quanto è successo a un ragazzo di sedici anni in un paesino della provincia. Ecco una parte del testo del suo post su facebook: “Ha 16 anni. Il 17 maggio ha deciso di legare una bandana rainbow sul suo zaino e uscire con le...

Immagine in evidenza dell'articolo
Lesbofobia. Quando l’odio e la discriminazione sono al quadrato

Riflessioni di Massimo Battaglio Sta facendo il giro del web la notizia di un’aggressione, avvenuta ad Alessandria il 6 maggio 2022, ai danni di Claudia Cerrorello, donna lesbica di 53 anni. Il vicino di casa, dopo anni di insulti e dispetti, ha deciso di passare alle mani. Ha aspettato Claudia sulle scale, l’ha spinta facendola rotolare, poi si è avvicinato...

Immagine in evidenza dell'articolo
Omofobia verbale. Chi arma le mani dei violenti?

Riflessioni di Massimo Battaglio Questa settimana, nessun pestaggio e nessuna azione ai danni di persone fisiche. In compenso, registriamo due infelicissimi episodi che hanno visto altrettanti personaggi pubblici piuttosto noti, alle prese con atti di “omofobia verbale”. Due di quelle boutade che i detrattori del ddl Zan pretenderebbero di lasciare impuniti perché espressioni del libero pensiero. Luca Barbareschi e la...

Immagine in evidenza dell'articolo
Suicidio: fermatevi ragazzi! Vi vogliamo bene!

Riflessioni di Massimo Battaglio Le vittime di omofobia emerse nel mese di marzo sono solo quattro. E’ un numero coerente con la “media stagionale” di qualche anno fa ma non con quella degli ultimi anni (nel marzo 2021 si erano registrate 10 vittime; 21 nel 2019). Non crediamo a queste cifre. C’è sicuramente qualcosa di nascosto. In queste settimane, i...

Immagine in evidenza dell'articolo
Mentre don Nando prega contro l’omofobia altri fanno tutto il contrario

Riflessioni di Massimo Battaglio Don Nando Ottaviani è un simpatico prete che tutti noi conosciamo. Parroco di tre comunità nel territorio di Capannori (Lucca), non ha mai fatto segreto di sostenere la causa lgbt. Lui dice che non è vero: dice di sostenere tutte le cause in cui sono in gioco le creature di Dio, tra cui la nostra. Adesso,...